Ciclismo Epico
Testi: Collettivo Linea S / Illustrazioni e grafica: Rebigo

Il progetto ruota attorno alla narrazione di storie epiche, ironiche, al limite del credibile, legate alla storia del ciclismo. Personaggi ed episodi sono liberamente raccontati e reinterpretati, forniscono lo spunto per una narrazione che non ha pretese di totale aderenza alla realtà storica dei fatti. Dieci storie i cui protagonisti risaltano per eccentricità o manie, riti o avventure estreme. Sono, tra gli altri, il gregario Andrea Carrea, Hugo Koblet con il suo pettine nel taschino, Mario Bricco, che ci teneva ad arrivare ultimo. Le illustrazioni sono state realizzate a partire dai testi e presentano una comune palette cromatica: il rosa, il giallo e il nero, come il colore delle maglie di chi si distingueva nelle gare.
L'impaginato si presenta simile, nella forma, alla Gazzetta dello Sport. I testi, disposti in colonne, si alternano alle tavole illustrate a piena pagina.
---
The project revolves around the narration of epic and ironic stories about the history of cycling. Characters and episodes are freely recounted and reinterpreted, they provide the basis for a narrative that does not pretend to fully adhere to the historical reality of the facts. Ten stories whose protagonists stand out for eccentricity or obsessions, rites or extreme adventures. They are, among others, the gregarious Andrea Carrea, Hugo Koblet with his comb in the pocket, Mario Bricco, who wants to get last. The illustrations have been ispirate from the texts and have a common color palette: pink, yellow and black, like the color of the shirts of those who stood out in the races.
The book looks similar, in form, to the Gazzetta dello Sport (the most popular italian sport newspaper).
The texts, arranged in columns, are alternate with full page illustration.


you may also like

Back to Top